Napoli e provincia – Le operazioni della Polizia di Stato

5

 Sono le operazioni effettuate dagli uomini e dalle donne della Polizia di Stato della Questura di Napoli che ogni giorno sono impegnati a garantire legalità e sicurezza.

Affrontano in maniera coraggiosa una realtà a difesa dei cittadini a fronteggiare la criminalità sotto ogni aspetto, rischiando molte volte la vita.

Ogni giorno, controlli, perquisizioni, arresti, vengono fatte nella città metropolitana e nei paesi dell’area Vesuviana nella quale con abnegazione e coraggio tengono alti i valori delle leggi.

********************************

Quartiere Materdei – Controlli straordinari 

Napoli. Controlli straordinari ai quartieri Materdei e Avvocata | LaRampa.itIeri pomeriggio gli agenti del Commissariato Dante, con il supporto delle Unità Cinofile dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nel quartiere Materdei, in via Battistello Caracciolo e in via Pessina. Nel corso dell’attività sono state identificate:

  • 218 persone,
  • 75 con precedenti di polizia,
  • controllate 57 autovetture,
  • 73 motoveicoli di cui uno sottoposto a fermo amministrativo,
  • 8 sottoposti a sequestro,
  • contestate 17 violazioni del Codice della Strada per guida senza patente poiché mai conseguita, per mancata copertura assicurativa e per circolazione con veicolo sottoposto a sequestro, elevando sanzioni per un totale di circa 28.200 euro.

       ********************************

Porta Nolana – Denunciato un parcheggiatore abusivo 

Torre del Greco. Vigilessa smaschera parcheggiatore abusivoIeri mattina gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in piazza Nolana una persona che stava svolgendo l’attività di parcheggiatore abusivo e che, alla loro vista, ha tentato di nascondersi per eludere il controllo.  I poliziotti hanno raggiunto e bloccato l’uomo, M.L., 47enne napoletano con precedenti di polizia, e lo hanno denunciato poiché sorpreso nuovamente a svolgere l’attività notificandogli, contestualmente, un ordine di allontanamento.