Napoli – Due arresti e oltre mille persone identificate dalla Polizia di Stato sui treni e nelle stazioni campane

Un arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, un denunciato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Oltre 1.500 persone identificate e 5 contravvenzioni elevate. Questi i risultati conseguiti dal Compartimento della Polizia Ferroviaria di Napoli nell’ultimo weekend nelle maggiori stazioni F.S. della Campania, all’approssimarsi del ferragosto.

In particolare, nella stazione ferroviaria di Napoli Centrale un 56enne di nazionalità algerina, già noto alle forze dell’ordine per reati specifici in materia di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e per reati contro il patrimonio, è stato bloccato e tratto in arresto dagli agenti della Squadra Amministrativa del Compartimento Polizia Ferroviaria di Napoli per aver ceduto sostanza stupefacente di tipo hashish ad una persona precedentemente contattata all’esterno della stazione. I poliziotti, avendo intuito l’oggetto dell’incontro, hanno seguito i due fino al vicino quartiere della Duchesca, dove l’algerino ha ceduto all’acquirente 5 dosi di droga in cambio di 50 euro. Lo straniero, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di un ulteriore quantitativo di sostanza stupefacente. Lo stesso è stato poi giudicato con rito direttissimo e condannato alla pena detentiva di anni due ed alla multa di 4.000 euro, mentre l’acquirente è stato deferito alla competente Autorità Amministrativa.

Nella stazione ferroviaria di Salerno, un giovane di 23 anni, con precedenti di polizia, è stato denunciato per oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.  Il giovane, già precedentemente allontanato dal personale delle F.S. poiché sprovvisto del titolo di viaggio, ha aggredito i poliziotti intervenuti per dirimere la questione e garantire il regolare svolgimento del servizio ferroviario.

Nel periodo di ferragosto, in coincidenza con il maggiore afflusso di viaggiatori che notoriamente si registra nelle stazioni, la Polizia Ferroviaria intensifica le misure di vigilanza per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica e prevenire la commissione di reati e  illeciti di ogni genere.

Inoltre ieri mattina gli agenti del Commissariato San Giovanni-Barra, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Pasquale Ciccarelli nel quartiere Barra,  hanno fermato una persona ed hanno accertato che si era allontanata dal proprio domicilio in via Serino Corte dove è sottoposta alla misura degli arresti domiciliari per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

A.E., 33enne napoletano, è stato arrestato per evasione.