Napoli. Documenti falsi e spaccio, gran lavoro per la Polizia di Vicaria Mercato

Gran lavoro per gli uomini della Polizia di Stato di Vicaria Mercato: arrestato spacciatore e madre e figlia per truffa. Andiamo per gradi. AG, 27enne, è finito nella rete degli investigatori per il reato di spaccio di sostanza stupefacente. Gli agenti, impegnati nel controllo del territorio, transitando via Carbonara hanno notato un giovane che consegnava 20 euro euro al 27enne ricevendone in cambio una dose di sostanza stupefacente. I poliziotti hanno bloccato i due. L’acquirente è stato trovato in possesso di una dose di cocaina ed è stato segnalato amministrativamente mentre lo spacciatore, trovato in possesso di tre dosi di cocaina e 175 euro, è finito nel carcere di Poggioreale.

Manette, invece, per GP e la figlia AM, entrambe napoletane, rispettivamente di 52 e 28 anni, ammanettate per il reato di detenzione di documenti contraffatti  in concorso tra loro. A seguito di controlli domiciliari, i poliziotti hanno rinvenuto tra gli effetti personali delle due donne tre carte d’identità e altrettanti tesserini sanitari palesemente contraffatti. Le due sono state arrestate ed i documenti sequestrati.