Napoli – Addio a “Mariarca” di Tele Garibaldi, sorella di Gianni Simioli.

Ne resterà solo il ricordo di Mariarca, al secolo Loredana Simioli, diventata famosa nei suoi esordi giovanili con il personaggio del fortunato programma televisivo cult nato nel 1996  “TeleGaribaldi”.

I due comici, Lino D’Angiò e Alan De Luca, erano gli spin-off del telegiornale che conducevano, sula nota emittente tra il 1996 e il 2002 e poi dal 24 dicembre 2008 al maggio 2009 in seconda serata sull’emittente napoletana Teleoggi-Canale 9 , diffondendo notizie, e di volta in volta collegandosi con diversi personaggi, alcuni dei quali interpretati da loro stessi mediante travestimenti.

L’allora direttore dell’emittente campana Vincenzo Coppola, volle sperimentare questo nuovo ruolo di fare satira.

Inizialmente essi rappresentavano personaggi pubblici, determinati gruppi o comunque minoranze di Napoli, come tossicodipendenti, immigrati, professori, falsi cartomanti. Inoltre alcuni personaggi bussavano al videocitofono dello scantinato e parlavano con i conduttori.

Il videocitofono è infatti un elemento distintivo della trasmissione nel corso delle varie stagioni (e delle varie ambientazioni), era in origine ambientato in uno scantinato (detto “scantinight”).

Trampolino in quegli anni di grandi nomi di oggi, Paolo Caiazzo, Alessandro Siano, Biagio Izzo, Lisa Fusco la Subrettina, Marittiello Michele Caputo, L’ispettore Persico Mimmo Esposito, Viviana Rosaria De Cicco, I Ditelo voi e tanti altri.

Loredana nasce a Napoli il 27 febbraio 1978, sorella del conduttore radiofonico, Gianni Simili, entra nel mondo del cinema come attrice ha recitato in Reality (2012) di Matteo Garrone, premiato al Festival di Cannes, oltre che in Gorbaciof (2010), L’amore buio (2009), Si accettano miracoli (2014), Perez (2014), Troppo napoletano (2016) e Nato a Casal di Principe (2017).

La sua carriera artistica prese il via nel 1994 in teatro con “Il processo di Kafka”.  Nel 2012 ha ricevuto il premio come Miglior Attrice Drammatica al Festival di Castellammare.

Nei mesi scorsi aveva presentato il videoclip “Io non ho vergogna” raccontando la sua personale, di incoraggiamento a non arrendersi di fronte a una malattia così forte e difficile come quella del cancro e di non perdere mai la speranza e la gioia di vivere.

Quel male che la affliggeva e che non ha sconfitto.

Ecco lo spot: IO NON HO VERGOGNA