Morta Maria Pia Fanfani, simbolo della Croce Rossa Italiana

Si è spenta a Roma,a 97 anni, Maria Pia Fanfani, seconda moglie di Amintore, storico leader della Democrazia Cristiana. Maria Pia Tavazzani, nata a Pavia il 29 novembre del 1922, è partigiana ai tempi della Seconda guerra mondiale. Nel 1975 convola a nozze con Amintore Fanfani, rimasto anche lui vedovo. Nel 1983 diventa presidente del Comitato nazionale femminile della Croce Rossa, di cui è volto simbolo per decenni.

Per quattro anni è vicepresidente della Lega internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna rossa a Ginevra. Centinaia le missioni umanitarie alle quali partecipa nei Paesi in guerra e in quelli colpiti da calamità.

Croce rossa: Maria Pia esempio per le nuove generazioni “Con Maria Pia Fanfani se ne va uno degli esempi più autorevoli e appassionati ai principi umanitari e all’azione filantropica del nostro Paese – si legge in una nota della Croce rossa – . E’ stata da sempre una di noi, una esponente di primo piano della Croce Rossa, anche a livello internazionale, che ricordiamo per la grande passione e l’impegno attivo che la vide protagonista anche in numerose missioni umanitarie. La sua scomparsa rappresenta una perdita per tutta l’Associazione. In questo triste momento, il nostro impegno è quello di trasmetterne la memoria come esempio anche per le nuove generazioni”.