Mercato San Severino. Iniziati i lavori di restauro del convento di San’Antonio

L’opera rientra nel finanziamento della Regione Campania con fondi europei, per complessivi tre milioni e centosettantamila euro deliberato con decreto del 19 dicembre 2019 ed imputato alle risorse POR FESR 2014-2020 Asse 6. Nel perimetro del finanziamento rientrano, oltre al Convento dei Frati Minori, il Parco Archeologico del Castello dei Sanseverino ed il complesso di San Marco a Rota.

I lavori sarebbero dovuti inziare il 12 marzo scorso ed hanno, chiaramente, subito uno slittamento dovuto al lockdown per emergenza Coronavirus. La consegna dell’opera è invece prevista tra 6 mesi.

Soddisfazione nelle parole del Sindaco Antonio Somma verso quello che può essere definito “il primo passo del percorso che il Comune ha previsto e progettato per le tre eccellenze del nostro patrimonio artistico, storico e culturale”.

“Abbiamo dovuto rinviare – continua il Sindaco Somma – l’appuntamento con l’inizio dei lavori, la cui data era stata fissata per che inizio marzo a causa dell’emergenza che il nostro Paese sta vivendo. Tuttavia ritengo non si sia perso ulteriore tempo per ripartire una volta che le ordinanze nazionali e regionali ce lo hanno consentito”.

“Il progetto complessivo, di cui è parte il Convento dei Frati Minori – conclude il primo cittadino – è finalizzato al completamento di interventi e lavori per la fruizione turistico-culturale delle nostre eccellenze architettoniche, che getta concretamente le basi a favore di un futuro roseo, per la adeguata valorizzazione del nostro territorio comunale, che esalti la memoria ed il passato glorioso della Città”.