Mercato dell’auto, in crescita la Campania

Il bimestre estivo si chiude con un leggero segnale positivo per il mercato dell’usato a Napoli e in Campania. Nel periodo luglio-agosto, infatti, i passaggi di proprietà di autovetture, al netto delle minivolture (cioè i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale), sono stati 19.836 a Napoli e 40.889 in Campania, pari ad un aumento, rispettivamente, dell’1,0 e dello 0,7 per cento in confronto all’analogo periodo dello scorso anno. Una crescita, comunque, minore rispetto al dato nazionale dell’1,3%.
In aumento risultano pure le auto tolte dalla circolazione: nel bimestre estivo sono state radiate dal Pubblico Registro Automobilistico dell’Aci 8.303 vetture a Napoli (+2,6%) e 16.507 in Campania (+1,2%). Un aumento, tuttavia, nettamente inferiore in confronto al +6,1% registrato sull’intero territorio italiano.
Complessivamente, nei due mesi di luglio e agosto per ogni 100 auto nuove ne sono state vendute 442 usate a Napoli e 432 in Campania; una media, cioè, notevolmente più elevata di quella rilevata in Italia (162). Più marcata è, poi, la differenza riscontrata sul piano del tasso unitario di sostituzione: mentre in Italia per ogni 100 automobili nuove acquistate nell’ultimo bimestre si sono osservate 79 radiazioni dal PRA, a Napoli e in Campania questo indice risulta pari, rispettivamente, a 185 e 174. In pratica, nel nostro territorio si eliminano più auto dalla circolazione di quante se ne immatricolano per la prima volta.