Lite in famiglia: 45enne contro moglie e figlia. Arrestato

Appartamento a soqquadro, mobili danneggiati ed un uomo che inveiva contro la moglie e la figlia 19enne. Questa la scena che gli agenti del commissariato di Ponticelli si sono ritrovati dinanzi ieri sera quando sono intervenuti in via Miranda, a seguito di una segnalazione di una violenta lite in famiglia.

Giunti sul posto, nel tentativo di sedare gli animi, in particolare quelli del padre della giovane – G.P., pregiudicato di 45anni – hanno provato a far scudo a favore delle due donne, in modo da impedire all’uomo di colpirle. Il 45enne, non potendo reagire contro moglie e figlia, ha iniziato dapprima a minacciare ed insultare gli agenti, per poi scagliarsi contro di loro, colpendoli con calci e pugni. Pur se con qualche difficoltà, i poliziotti lo hanno bloccato ed ammanettato per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I due agenti feriti, sono stati medicati in ospedale: hanno riportato lesioni giudicate  guaribili in pochi giorni. Mamma e figlia non hanno voluto procedere nei confronti dell’uomo, rifiutando al contempo le cure mediche.

Il 45enne è stato processato per direttissima questa mattina: è stato condannato alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, tre volte alla settimana, per un periodo di 6 mesi.