Lenzuola al Cardarelli, scontro Salvini-De Luca

Verranno consegnati  al Cardarelli di Napoli 2.500 completi letto e 500 lenzuola monouso. Lo fa sapere il Viminale dopo che l’ospedale napoletano aveva dovuto rinviare ieri gli interventi non urgenti a causa della mancanza di lenzuola provocata da uno sciopero improvviso degli addetti alla ditta esterna di lavanderia che temono di perdere il posto. Il materiale, fanno sapere fonti del ministero, arriverà dal Centro assistenza di pronto intervento (Capi) del ministero dell’Interno di Capua. Il ministro Matteo Salvini ha già dato il via libera all’operazione.” Non sappiamo chi è la ‘fonte del Viminale’ che ha prodotto la nota diffusa dalle agenzie di stampa. Trattasi di un perfetto idiota. L’ospedale Cardarelli non ha rallentato assolutamente nulla. Non c’è stata e non c’è alcuna emergenza. Quanto alle lenzuola, Salvini può sempre regalarle ai balconi d’Italia perché la richiesta e’ ormai da record”. Lo afferma in una nota il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca commentando l’invio di lenzuola da parte del Ministero dell’Interno all’ospedale Cardarelli di Napoli. Per risolvere le vere emergenze, faccia il Viminale quello che è suo dovere fare. Individuare e sanzionare quelli che interrompono pubblici servizi, mettendo in atto iniziative ricattatorie sulla pelle dei malati. Se avanzano al ministero lenzuola e biancheria, le mandino a chi ne ha bisogno, ai centri di accoglienza, ai servizi sociali, alla Caritas. Qualche completo coordinato può essere mandato anche a casa del ministro per rinnovare il suo corredo”.