L’Agro si tinge di rosa – Pronti ad abbracciare il 31° Giro d’Italia femminile di ciclismo

Un evento, non c’è che dire, che riveste un’importanza notevole in considerazione del fatto che oltre al Tour de France e alla Tirreno-Adriatica, questa gara a tappe in “rosa” è la terza grande manifestazione che si disputa in questa seconda e delicata parte di stagione post Covid-19.

A poco più di un anno di distanza, dunque, la città di Angri e i cittadini saranno protagoniste oggi dell’evento.

La circolazione in via Nazionale è interdetta dalle 10:00 alle 14:00, per consentire il passaggio della gara ciclistica e tutelare così l’incolumità delle partecipanti.

Partenza da Torre del Greco e Torre Annunziata per poi passare tra le mura di una città storica come Pompei e proseguire verso Angri, Scafati, San Marzano sul Sarno, Sarno dove inizierà una vera e propria gara in salita a Via Bracigliano. Una volta terminata la salita si scenderà, anche se di poco, a Castel San Giorgio nelle curve verso Mercato San Severino per poi raggiungere avellinese con Forino, Contrada, Mercogliano, Monteforte Irpino, Sirignano, Comiziano e infine il traguardo nel centro di Nola concludendo così una tappa lunga poco più di 97 km.

Gli organizzatori attraverso un anno di sacrifici e di attese, senza contare l’emergenza Covid-19 che avrebbe potuto far saltare tutto si sono dimostrati ancora una volta all’altezza della situazione.

Proprio il patron Giuseppe Rivolta è riuscito a mantenere praticamente inalterato il percorso già studiato in precedenza, una corsa di 975.8 chilometri divisi in nove giornate attraverso Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Puglia. Sarà quindi un Giro Rosa centro-meridionale, ma anche senza andare sulle Alpi non mancheranno insidie e difficoltà varie.

A parte il meteo che vede il cielo coperto e senza precipitazioni, tutto pronto per lo start con partenza da Torre del Greco alle ore 12.05, arrivo a Nola previsto alle ore 14.35-14.55.