L’Agro, il maltempo e le paure della CIA…

Le piogge torrenziali del 3 novembre scorso hanno causato allagamenti, frane e smottamenti in tutto l’Agro Nocerino Sarnese. Gravemente pregiudicata l’agricoltura della zona con la perdita dei raccolti, in particolare della produzione del Cipollotto Nocerino Dop e delle altre colture in pieno campo, danneggiati anche i semenzali per
le produzioni future. Gravi danni si registrano anche a strutture ed attrezzature. Una situazione critica che si abbatte sulle imprese agricole e che mette a rischio la sopravvivenza di tanti agricoltori e la sostenibilità agricola dell’area.
La CIA di Salerno fortemente preoccupata per i gravi danni all’agricoltura registrati in tale zona, chiede alla Regione Campania di effettuare i pertinenti sopralluoghi nelle aree agricole di Nocera Inferiore, Pagani, Angri, San Marzano sul Sarno, Castel San Giorgio, Scafati e Mercato San Severino, per verificare l’entità dei danni alle produzioni ed alle strutture aziendali al fine di attivare i dovuti risarcimenti.