La Riflessione: tre anni fa l’addio di Napolitano

Sono trascorsi tre anni dalle dimissioni dell’unico Presidente della Repubblica eletto due volte. Giorgio Napolitano, il più borghese tra i comunisti ed anche l’unico ad avere credibilità all’estero ai tempi della guerra fredda, tre anni fa tenne fede al patto con se stesso: prima che la vecchiaia calasse in fretta, lasciò la carica, visto che il bis era stato provocato dal caos creatosi quando si trattò di eleggere il suo successore alla scadenza del primo settennato. E’ stato il più politico dei presidenti ma anche quello che ha tentato di tutto, spesso riuscendovi, per evitare il peggio. Non ha lasciato in giro molti ammiratori, fatalmente. Non ne aveva molti neanche ai tempi del Pci, quando rappresentava l’ala migliorista, cioè la porzione di partito che desiderava non rompere coi socialisti di Craxi. Berlinguer la pensava diversamente, purtroppo.