La nave dei disperati: Sapri offre il porto

La vicenda dell’Aquarius scuote l’Italia che non la pensa come Salvini e l’attualissimo governo. Alcuni sindaci già nella serata di ieri avevano offerto la disponibilità ad aprire i porti per gli immigrati, oltre seicento, che viaggiano con la nave della disperazione: Napoli, Palermo, Reggio Calabria e Messina. Nelle ultime, simbolicamente, si è unito il sindaco di Sapri Antonio Gentile con un tweet: “Il nostro porto è piccolo ma se dovesse servire è a disposizione”.