Juve Stabia, rimonta da urlo e mani sulla serie B: 3-2 alla Sicula Leonzio

Da brividi, ma la Juve Stabia si mette la serie B in tasca vincendo 3-2 in rimonta a Lentini contro la Sicula Leonzio, con una rimonta da urlo nella ripresa che vede la squadra di Fabio Caserta passare dallo 0-2 al 3-2.

L’inizio sottotono, tra l’altro su un campo che non consente di giocare per la pioggia caduta su Lentini, lascia presagire un pomeriggio non facile per le Vespe, nonostante la prima palla gol sia di Canotto che tocca su Pane in uscita. La reazione dei padroni di casa in maglia nera è veemente, prima c’è il palo di Russo, poi al 16’ la rete di Ferrini che scaraventa in rete un pallone che resta in area dopo una serie di rimpalli. Eppure, la Sicula Leonzio insiste approfittando della fase di indecisione degli ospiti, che subiscono ancora rischiando su una conclusione dell’ex Marano. Quando la Juve Stabia si rifà sotto, Mastalli va alla conclusione convinto di centrare la porta ma il pallone colpisce Paponi. Servirebbe la scossa nell’intervallo per la squadra di Fabio Caserta, eppure a trovare il raddoppio è la Sicula Leonzio che dopo 7’ va in gol con Miracoli al termine di una triangolazione con Marano. Juve Stabia che è in balia degli avversari fin quando Caserta non decide di passare al 3-5-2 per creare la superiorità a centrocampo e prima le Vespe vanno vicine al gol con Paponi di testa, poi sempre di testa, Mezavilla su azione d’angolo segna la rete del 2-1 che riporta in gara i gialloblù (al Nobile in maglia gialla). Il nuovo sistema di gioco spinge le Vespe che trovano il raddoppio sempre ad opera di Mezavilla che conclude dopo un assist di testa di Torromino non lasciando scampo a Pane per il 2-2. Sulle ali dell’entusiasmo la Juve Stabia ci crede e al 26’ della ripresa trova anche la terza rete con Elia che batte il portiere dei siciliani dopo una finta per il 3-2.