Juve Stabia, il futuro di Caserta svelato alla festa

Sì ripartirà da Fabio Caserta e l’annuncio ufficiale potrebbe essere dato dal patron Franco Manniello durante una grande festa per la serie B in programma nella serata di domenica in Villa comunale a Castellammare di Stabia.
D’altronde, così come per alcuni calciatori, l’allenatore gialloblù aveva una clausola sul contratto nella quale, in caso di promozione, ci sarebbe stato il rinnovo automatico. Si andrà quindi avanti nel segno della continuità con un tecnico predestinato a grandi palcoscenici. Il suo debutto tra i cadetti, Fabio Caserta, lo farà proprio con la Juve Stabia che gli ha dato anche l’opportunità di guidare la squadra prima ancora del conseguimento del patentino di categoria in serie C.
Con la promozione in serie B, Fabio Caserta sarà automaticamente ammesso al corso di Coverciano di prima categoria e non ci saranno problemi per lui a sedersi in panchina, quindi, la Juve Stabia non dovrà affiancargli un tecnico.
La conferma di Caserta è la decisione più naturale che si possa fare nel momento in cui si è creato all’interno della società una simbiosi tale in cui l’allenatore viene visto come una sorta di manager inglese, che collabora in maniera attiva anche le decisioni vengono prese per quanto riguarda il calciomercato insieme al direttore sportivo Ciro Polito, anche lui destinato a ricoprire ancora lo stesso ruolo in serie B.
Intoccabile, ovviamente, Clemente Filippi sigla attuale direttore generale della compagine di Castellammare.

Juve Stabia e Castellammare: è arrivato il B-day