Jolly Animation, al via il reclumento dell’azienda per oltre 600 animatori

Azienda leader nel settore assume da marzo per la stagione estiva sia al mare che in montagna.
Entra nel vivo la campagna reclutamento di Jolly Animation per la prossima stagione estiva in 50 destinazioni italiane, tra villaggi turistici, resort ed hotel, sia al mare che in montagna. Con la sessione invernale avviata già da un mese nelle località sciistiche del Trentino Alto Adige, il team di lavoro dell’Ufficio Risorse Umane di una delle aziende leader del settore dell’intrattenimento nei luoghi di vacanza si è rimesso all’opera per formare le nuove leve ed allestire gli organici di animatori turistici, istruttori sportivi, ballerini, cantanti, performer ed altri tecnici dello spettacolo.

A partire da fine marzo, con i primi arrivi previsti in Veneto (tra Cavallino Treporti e Bibione), per arrivare a luglio con gli ultimi innesti, saranno avviati al lavoro poco più di 600 risorse umane, tra prime esperienze ed esperti professionisti.

Jolly Animation, dal 1986 sul mercato dell’animazione e dei servizi turistici, in possesso di certificazione di qualità Uni Eni Iso 9001:2008 per i processi di erogazione dei suoi servizi, attraverso le due sedi di Salerno e Roma e una squadra di recruiter sparsi su tutto il territorio nazionale, assume a tempo determinato secondo normativa italiana vigente, garantendo al proprio personale retribuzione in busta paga e vitto ed alloggio nelle strutture ricettive.

Si selezionano in tutta Italia e nei paesi della Comunità europea responsabili equipe, animatori per piccoli e grandi, istruttori sportivi (mare e terra) e di fitness, ballerini, cantanti di pianobar, circensi, tecnici suono e luci, dj, scenografi, decoratori, attrezzisti, costumisti, addetti ai centri nautici, hostess, escursionisti, commesse per boutique e bazar, operatori di centri benessere, con contratti dai due (luglio ed agosto) ai sei mesi.

Sono richiesti disponibilità ai trasferimenti, propensione al lavoro di gruppo ed alle relazioni interpersonali, voglia di nuove sfide. Per le destinazioni in Veneto in villaggi ed hotel internazionali è gradita la conoscenza di almeno una lingua straniera tra inglese, tedesco e russo. Per chi non ha esperienza, l’assunzione passa attraverso uno stage operativo (formazione gratuita) della durata di 4 giorni in villaggi o hotel di Campania, Romagna e Veneto.

Cosa fa un animatore turistico? “Organizza il tempo libero dei turisti, dispensando sorrisi e creando aggregazione. Apparentemente leggero e senza futuro, è un mestiere serio ed estremamente importante per la vita economica di strutture turistiche, catene alberghiere e tour operator. Se lo si fa bene si possono aprire scenari professionali molto gratificanti. Chi possiede attitudini artistiche può sentirsi privilegiato nell’avere a disposizione un palco ed un pubblico tutte le sere. Non è un caso se dai villaggi turistici sono usciti molti personaggi affermati del mondo dello spettacolo”, spiega Giampaolo Maffei, responsabile dell’Ufficio Risorse Umane, entrato in Jolly nel 1999 per fare l’animatore e il ballerino.

Jolly Animation opera in 10 regioni italiane, con maggiore preminenza in Veneto, Puglia e Campania, al fianco di importanti catene alberghiere come Europa Group, Marcegaglia Turismo, Buone Vacanze e Greenblu, oltre ad una serie di prestigiosi complessi turistici come il Villaggio Turistico Internazionale di Bibione, Ca’ Pasquali di Cavallino Treporti, Happy Village, Blue Marine e Torre Oliva in Cilento.

Per candidarsi ad entrare a far parte di Jolly Animation basta collegarsi al sito jollyanimation.com alla sezione Lavora con noi, compilando un velocissimo form di candidatura, oppure scrivendo a risorseumane@jollyanimation.com. Infoline 089 2751112 / 0654220788. Whatsapp al 3934488761.