Ivan Visciano: “Il Pomigliano vuole i play-off, ma Turris in netta ripresa”

Il centrocampista apre ad un suo ritorno: "Voglio festeggiare le duecento presenze con la maglia corallina"

Gli mancano una decina di presenze per raggiungere quota duecento in casacca corallina. Sette stagioni alla Turris per Ivan Visciano, che domenica ritroverà i corallini da avversario. Non è stata una stagione esaltante per lui, ma per il Pomigliano di Seno i play-off sono ad appena tre punti. Obiettivo troppo allettante per non provarci. “Il gruppo ci crede – commenta Visciano – e la società tiene al raggiungimento di questo traguardo. È stata una stagione particolare. Personalmente non posso certo definirla positiva. Ho trovato poco spazio ed è anche capitato, come domenica scorsa, di essere impiegato fuori ruolo. Quanto alla squadra, dopo un avvio di campionato condito da parecchi proclami di vittoria, c’è stato il ridimensionamento che ci ha definitivamente tagliato fuori dalla corsa al vertice. Merito al gruppo, però, che non ha mai smesso di lavorare e di sudare. Ed ora in ballo ci sono i play-off. Sarebbe comunque un’impresa riuscire a strapparli ad una compagine attrezzata come il Fondi. Che gara sarà domenica? Mi aspetto una Turris agguerrita, pronta a tutto pur di raccogliere punti utili per evitare i play-out. Sono certo che questi punti salvezza arriveranno a stretto giro, anche in considerazione dei forti segnali di ripresa che ci sono stati nelle ultime giornate. Domenica per il Pomigliano non sarà facile, non lo sarà soprattutto per me. Contro la Turris non è mai una gara come le altre. Non lo sarà mai. Peccato solo per le porte chiuse”.

Dopo i complimenti a Ciro Manzo, un auspicio per il futuro. “Sono felice per Ciro, per il traguardo delle cento presenze e per l’eurogol con cui l’ha festeggiato. L’ho sentito e gli ho fatto i complimenti. È un ragazzo eccezionale ed un gran calciatore. Meritava questa grande gioia. Se penso ad un mio ritorno alla Turris? Certo che sì. Voglio raggiungere le duecento presenze”.