Insieme per Scafati. “Amministrazione come autobus senza meta. Solidarietà alla Pisani”

Scafati. “Più che una amministrazione, quella di Salvati sembra un autobus senza meta. Chi sale, chi scende, chi viene cacciato, chi urla al conducente: con i passeggeri che litigano per quale tragitto fare nel mentre il conducente – senza alcuna autorità – pare incapace di compiere scelte orientate dalla logica“. Comincia così la nota stampa firmata dai consiglieri di “Insieme per Scafati” sulla revoca dell’assessore Pisani per far posto alla new entry Paola Tedesco.

Dopo i balletti sulle deleghe ai consiglieri, prima date, poi tolte, e dopo la sfiducia in consiglio comunale da parte del gruppo della Lega al suo assessore di riferimento (il vice Sindaco!) ieri il Sindaco ha presentato i risultati in materia di bilancio della sua amministrazione e contemporaneamente ritirato la delega all’Assessore al Bilancio. Nominando un nuovo assessore al Bilancio, nel mentre il gruppo della Lega e il suo assessore, non più sfiduciato, fanno pace e attaccano il Sindaco su questa nomina.

La nostra solidarietà, dunque, allora all’ex-assessore Pisani, che pur nelle differenze politiche e nei contrasti, ha mostrato in questi mesi competenze e correttezza istituzionale.
Ci troviamo, ora, dinanzi ad un completo caos politico e amministrativo, nel mentre la città continua ad essere sporca, insicura, ferma al palo dal punto di vista economico e produttivo.
Con il fondamentale bilancio preventivo che arriverà in Consiglio comunale senza che nessuno dei suoi due estensori (il ragioniere capo ora a Corbara, l’assessore al bilancio rimosso) potrà illustrare e discutere un provvedimento così importante per il presente e il futuro della città.

Per i consiglieri Russo, Ambrunzo, Carotenuto e Grimaldi, “Rimane quindi più di un dubbio: quali sono le reali motivazioni dietro tutti questi balletti di nomine all’interno della maggioranza? Solo incapacità, oppure ci sono interessi che in maniera oscura si combattono alle spalle e sulla pelle della città?”