Infortunio sul lavoro, 39enne salernitano muore per esalazioni

Sarà il medico legale a stabilire le cause del decesso di Luigi Molinari, 39enne originario di Brienza ma sposato con una cittadina di Atena Lucana, nel salernitano. Il giovane, camionista, è morto forse nella serata di martedì nella cisterna del suo camion. L’allarme è partito nel momento in cui nessuno aveva avuto più sue tracce da qualche giorno. Allertati, i carabinieri si sono messi sulle sue tracce individuando il segnale del sistema gps localizzato sul suo mezzo pesante. Individuato in un parcheggio nel ravennese, il camion è stato successivamente raggiunto. Quando i militari si sono ritrovati sul posto hanno notato che una delle botole era aperta. Lì, poi, hanno trovato il corpo ormai senza vita del giovane Molinari. L’uomo, probabilmente, vi si era calato per delle operazioni di pulizia. Le esalazioni dei gas, però, forse saranno state insopportabili, al punto di provocargli un’intossicazione letale. La salma del giovane 39enne ora è all’obitorio dell’ospedale di Ravenna. Sulla sua morte ora indaga la Procura di Ravenna: aperto infatti un fascicolo, disposti i sequestri sia del camion che della salma stessa