Il Savoia e il ds Mignano si dicono addio

Marco Mignano lascia il Savoia. Il direttore sportivo dei bianchi ha annunciato l’addio al club di Torre Annunziata. “Chi vuole Mignano deve sposare in toto il progetto”. Una dichiarazione che nasconde tutta l’amarezza al termine di una stagione che ha visto il Savoia battagliare con il Palermo. Eppure, il club oplontino non aveva gli stessi mezzi e lo stesso organico dei palermitani. Mignano, che ha lavorato al fianco di Renato Mazzamauro sul mercato, ha saputo raddrizzare in corsa i punti deboli della squadra. Dal portiere all’attaccante, il Savoia è stato bravo a correggere i reparti nei quali alcuni calciatori accusavano un rendimento al di sotto delle attese o erano vittime di infortuni che nella prima parte della stagione hanno falcidiato i bianchi.

Il nuovo Savoia, quindi, non avrà una colonna portante della struttura sportiva, l’uomo e il dirigente capace di unire e gestire nei momenti delicati. All’addio di Mignano potrebbe seguire anche quello di Carmine Parlato, allenatore che ha già diverse richieste dalla serie C. E’ strano, però, come il connubio Mignano-Mazzamauro si sia interrotto dopo 5 anni di trionfi e un legame che appariva indissolubile. Più volte Mignano in prima persona si è assunto anche responsabilità non sue.