Il Santo del giorno – La Chiesa festeggia San Quirino di Siscia

San Quirino fu vescovo di Siscia, oggi conosciuta come Sisak, in Croazia. Morì martire in seguito alla persecuzione di Diocleziano, nonostante avesse tentato la fuga. Fu arrestato nel 309 e fu sottoposto a interrogatori affinché omaggiasse gli dei pagani. Quirino si oppose e questo gli costò la flagellazione e il carcere, dove non smise di fare miracoli.

Fu inviato a Sabaria, dove fu condannato: gli fu legata una pietra da macina al collo e fu gettato nel fiume Perint. Il suo ultimo miracolo fu quello di non annegare, fino a che non decise di pregare il Signore per raggiungerlo. Una volta che fu recuperato il corpo dalle acque, i cristiani di Sabaria lo seppellirono presso la porta Scarabatensis.

Le sue reliquie nei secoli subirono molti spostamenti, e oggi alcune sono custodite a Roma nella basilica di Santa Maria in Trastevere, mentre altre sono a Milano e ad Aquileia. Il santo del giorno è patrono di Correggio e di San Quirino.