Il progetto. “Facciamoci compagnia”: anziani convivono per combattere la solitudine

Hanno deciso di convivere. Anche per ridurre i costi di sostentamento, ma soprattutto per combattere la solitudine e far fronte comune rispetto ai più comuni rischi e disagi connessi alla terza età. Succede ad Acerra. L’iniziativa è maturata nell’ambito del progetto di co-housing «Facciamoci compagnia», realizzato dalla cooperativa La Fenice.

Gli anziani hanno inoltre a disposizione, in caso di specifica richiesta da parte dei familiari, un Gps che ne consente la localizzazione nell’ipotesi in cui perdano l’orientamento e si smarriscano durante eventuali passeggiate.

«Non è una casa di riposo o di cura – ha dichiarato al Corriere del Mezzogiorno Stefano Gamra, presidente della cooperativa – ma un appartamento dove gli anziani convivono, assistiti da alcuni operatori sociosanitari, una cuoca ed una psicologa che li aiuta nella coabitazione. Nessuno indossa il camice, e gli operatori si rivolgono agli ospiti chiamandoli nonni, in modo da farli stare a proprio agio in un ambiente nuovo. Per ora il progetto funziona, e gli anziani si trovano bene».