Il Napoli torna alla vittoria. Osimhen decide, Ospina salva e Lozano brilla

Il Napoli vince a Bologna 1-0 con un gol di testa di Osimhen sull’assist di Lozano, autore di un grande primo tempo. Un successo pesante, con la squadra di Rino Gattuso che torna alla vittoria in campionato e balza al terzo posto. 

Mihajlovic prova a togliere riferimenti al Napoli attraverso i movimenti di Orsolini che parte da destra ma fa l’elastico tra il ruolo di esterni e quello di seconda punta. L’obiettivo è quello di dare a Soriano sempre un’alternativa in più in verticale. 

Gara che offre ben poco, fin quando Mertens non prova il tiro a giro al 19’. Lo fa dalla sinistra, perché il belga e il capitano si scambiano spesso la posizione in campo in fase offensiva. Ma il Napoli pasticcia su un disimpegno con Mertens che si fa soffiare palla a centrocampo, spalle alla porta, e Koulibaly costretto a chiudere su Orsolini. 

Il gol al 23’: Lozano va via a Denswil e mette al centro per Osimhen che tutto solo segna di testa il gol dell’1-0. Napoli che poco dopo la mezz’ora potrebbe raddoppiare, ma l’egoismo di Mertens, che cerca un altro tiro a giro anziché concludere la triangolazione con il liberissimo Bakayoko, porta a una conclusione a lato.

La ripresa ricomincia con il Napoli che raddoppia su un’azione da calcio d’angolo. Il gol di Koulibaly viene annullato perché Osimhen tocca di mano nel tentativo di rovesciata. Invece sul versante opposto è il Bologna a creare pericoli, ma Di Lorenzo chiude bene su Palacio dopo che Hysaj scivola in ritardo su De Silvestri concedendogli il cross. In un secondo tempo a ritmi lenti, Insigne non riesce a trovare la porta su punizione. Per proteste, viene espulso dalla panchina l’ex Riccardo Bigon, ds del Bologna.

Rino Gattuso nel finale rilancia Piotr Zielinski, dopo lo stop per Covid, e Matteo Politano. I due prendono il posto rispettivamente di Dries Mertens e Hirving Lozano. Nell’ultimo scampolo entrano anche Elmas e Petagna per Insigne e Osimhen. Il Napoli si difende con ordine, senza rischiare. La condizione di Manolas e Koulibaly li porta ad osare, mandando in fuorigioco più volte Palacio nei tentativi di lancio dalle retrovie. A 4’ dalla fine, però, il Bologna va tre volte vicino al gol nella stessa azione, con Ospina che si rivela miracoloso sulla prima conclusione di Orsolini. Poi salva Hysaj e infine il numero 7 felsineo non trova il pallone a pochi centimetri dalla porta. Il Napoli si porta a casa una vittoria pesantissima, cancellando il ko interno contro il Sassuolo.