Il Comune di Agropoli assegnatario di 15.000 euro per il wifi gratuito

Il Comune di Agropoli è risultato vincitore del bando WiFi4EU, l’iniziativa dell’Unione Europea che finanzia l’installazione di reti wifi gratuite negli spazi pubblici quali parchi, piazze, uffici pubblici, biblioteche e centri sanitari. Sarà quindi destinatario di un voucher di 15.000 euro per creare gli hotspot necessari all‘entrata in funzione delle reti internet o per la loro integrazione. Agropoli rientra tra le 3.400 municipalità europee vincitrici sulle oltre 10.000 che hanno partecipato al bando. Sono 510 i Comuni italiani assegnatari in totale.
L’Ente aveva già partecipato a precedenti bandi, nel gennaio 2018 e a novembre 2018, non riuscendo però a rientrare tra gli assegnatari dei voucher; la partecipazione al bando di febbraio 2019 invece è andato a buon fine. L’adesione prevede che, dopo aver effettuato la registrazione al portale dedicato, venga rilasciato un codice, grazie al quale è possibile partecipare al “click day”. In pratica, nel giorno di avvio del bando, chi è più veloce a cliccare sul pulsante di adesione, può vedersi assegnato il voucher. Nell’ultimo bando, infatti, il 98% dei voucher è stato assegnato nei primi 60 secondi di apertura dello stesso, sulla base del criterio ‘primo arrivato, primo servito’ (first-come, first-served).
Ora, gli uffici dovranno presentare il progetto, tramite il medesimo portale, con le specifiche del caso. Il buono WiFi4EU è un pagamento forfettario volto a coprire i costi delle apparecchiature e di installazione degli hotspot wifi. Toccherà poi ai Comuni sostenere i costi della connettività (abbonamento a internet), della manutenzione e di funzionamento delle apparecchiature per almeno tre anni. Attualmente gli hotspot gratuiti attivi sono presenti in Piazza Vittorio Veneto, stazione ferroviaria, porto e centro storico.

«Grazie alla tempestività degli uffici – afferma il sindaco Adamo Coppola – il nostro Comune si è aggiudicato 15mila euro relativi a WiFi4EU, per la creazione di hotspot wifi negli spazi pubblici. Potranno essere utilizzati per migliorare i punti hotspot già presenti o crearne di nuovi in zone della città in cui gli stessi non siano già attivi. Nell’era in cui internet è divenuto indispensabile, creare nuovi punti di accesso gratuito, rende la nostra città sempre più al passo con i tempi».