Guerra tra bande a Nocera Inferiore: ci sarà processo anche per associazione mafiosa

La guerra tra bande a Nocera Inferiore vedrà un nuovo processo cominciare alla fine di Novembre, con l’accusa di associazione mafiosa. Tra i 10 indagati, ci sono anche i fratelli Michele e Luigi Cuomo, considerati dal pm dell’Antimafia, Vincenzo Senatore, a capo di un neo clan di natura mafiosa. L’accusa fu stralciata dalla maxi inchiesta “Un’altra storia”, che vede attualmente sotto processo ben 34 persone. Con accuse diversificate per i vari imputati: spaccio, estorsione, sparatoria in luogo pubblico, detenzione armi, rissa. Il reato di associazione mafiosa era invece caduto in sede di Riesame, dopo il blitz di dicembre 2016, perchè i giudici del Tribunale della Libertà a Salerno avevano ritenuto non sufficienti gli elementi raccolti per inquadrare il “gruppo di Cuomo” come un clan di camorra. “Seppur lo stesso fosse in fase di evoluzione”, questo fu il ragionamento dei giudici. Due giorni fa, il gup Giovanna Pacifico ha disposto il rinvio a giudizio per 10 imputati, con l’accusa di associazione di stampo camorristico. Reato che sarà integrato quasi certamente all’interno dell’attuale dibattimento, in corso da circa un mese a Nocera Inferiore. Il periodo di riferimento è quello di due autunni fa, quando in città due distinti gruppi criminali si contesero porzioni di territorio a colpi d’arma da fuoco