Grotta-Castel San Giorgio 0-2, nel segno di un super Napolitano

Quattro punti in due partite confermano la partenza sprint e le ambizioni del Castel San Giorgio, che s’impone in scioltezza sul campo del Grotta. Senza lo squalificato bomber, De Cesare presenta un 4-3-3 atipico, nel senso che gli esterni d’attacco sono Napolitano e Liguori mentre la prima punta va a farla Barbarisi. Nel primo tempo, fa faville proprio Napolitano. L’ex Nola segna il gol del vantaggio accentrandosi e piazzando il sinistro a giro sul secondo palo. Sempre lui, ispira Liguori, che di piede manca un gol facile. Ancora lui, prove a far la fotocopia del gol, non gli riesce di poco. Sangiorgesi padroni del campo, irpini pericolosi in circostanze fortuite, un tiro deviato da Giura che per poco non beffava Faggiano andando a cogliere una sorta di auto-traverso, un errore di Esposito che consentiva a Russolillo la battuta a rete con salvataggio di Giura. Nella ripresa, il raddoppio arrivava su fallo laterale…Rimessa furba e precisa di Natiello, che riusciva a far involare Barbarisi in comodità verso il 2-0. Unica risposta Grotta in un pericoloso colpo di testa di Arzeo.