Governo – Soldi in arrivo nei comuni, province e città metropolitane – Ecco i comuni

È il 30% del contributo anno 2020 per le funzioni fondamentali, anche in relazione alle minori entrate per l’emergenza Covid-19

Il ministero dell’Interno ha disposto il pagamento a favore dei comuni, province e città metropolitane della quota pari al 30% spettante a ciascun comparto del fondo di 3,5 miliardi di euro istituito dal decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 per concorrere ad assicurare le risorse necessarie all’espletamento delle funzioni fondamentali.

Le risorse previste dall’art. 106, comma 1, del decreto “rilancio” sono erogati in acconto per una somma pari a complessivi 900 milioni di euro per i comuni e a complessivi 150 milioni di euro per province e città metropolitane.

La ripartizione per ciascun ente locale è stata effettuata in proporzione alle previste tipologie di entrate al 31 dicembre 2019, risultanti dal Sistema informativo sulle operazioni degli enti pubblici (Siope).

I relativi importi sono visualizzabili sul sito della direzione centrale per la Finanza locale del dipartimento per gli Affari interni e territoriali, nella sezione Banca dati – pagamenti.

Ente Provinciale di Salerno 3 Milioni, 575 mila

  • Angri 253 mila euro
  • Sant’Egidio del Monte Albino 88 mila euro
  • Pagani 263 mila euro
  • Sarno 226 mila euro
  • Nocera Inferiore 439 mila euro
  • Nocera Superiore 174 mila euro
  • Corbara 21 mila euro
  • Tramonti 51 mila euro
  • San Valentino Torio 75 mila euro
  • San Marzano sul Sarno 94 mila euro
  • Castel San Giorgio 150 mila euro
  • Roccapiemonte 75 mila euro
  • Mercato San Severino 225 mila euro
  • Cava dei Tirreni 456 mila euro
  • Scafati 483 mila euro