Giunta a Pagani, ecco il nome che non “piace”

Giunta, uno degli otto nomi non piace per niente. E laddove venisse portato in auge, pronto sarebbe un gruppo di fedelissimi a prendere le distanze da Salvatore Bottone.

Sebbene la giunta non sia ancora stata varata (e quindi gli otto nomi fino ad ora indicati siano ancora frutto di ipotesi), a Palazzo San Carlo gli animi sarebbero tutt’altro che sereni. A scaldare i più sembrerebbero essere stati, negli ultimi giorni, proprio i nominativi dei papabili del nuovo esecutivo. Nomi eccellenti e di tutto rispetto, ma che secondo indiscrezioni non piacerebbero per quelle che tutti definiscono sempre “logiche di partito”. A finire sotto i riflettori, in particolare, sembrerebbe essere la figura di Ciro Cosentino. Candidato in Noi con Voi, da tempo il professionista cittadino è tra i “certi” del futuro esecutivo con delega ai lavori pubblici. Alcuni avevano anche supposto che, per un ragionamento basato sui “numeri”, il sindaco avesse voluto premiare la civica prima eletta dando a Cosentino il vicesindacato. Lui non ha mai risposto, Attilio Elettore, invece (attuale vicesindaco), ha presto smentito ogni voce. E per Cosentino l’unica nomina sembrerebbe solo la giunta.

Eppure, c’è chi spera che questa nomina non vada in porto. O, almeno, che non sia Cosentino ad entrare nell’esecutivo. Un gruppo di fedelissimi di Salvatore Bottone, secondo le indiscrezioni, si sarebbe incontrato nella serata di ieri in una delle caffetterie in periferia cittadina per discutere della vicenda. Sebbene i termini dell’incontro siano top secret, i bene informati sostengono che il gruppo di “ex” fedelissimi sia pronto a sostenere l’ingresso in giunta solo di Assunta Terracina. Quindi una giunta a sette nomi piuttosto che a otto, come lo stesso Bottone aveva lasciato intendere giorni addietro. Cosentino quindi osteggiato anche dai suoi? Potrebbe essere. Per un motivo che, alla lunga, sembra sempre lo stesso: questioni di nomine e di…visibilità. Anche politica.