Giovane coppia ruba per sfamare figlio di 4 mesi: la polizia paga tutto

Una giovane coppia con un bambino di 4 mesi è stata fermata dalla polizia mentre rubavano omogeneizzati da un supermercato, ma gli agenti anziché arrestarli gli hanno pagato il conto. E’ la storia di un grande gesto di generosità verificatosi a Pompei. I due ragazzi, lei appena maggiorenne e lui ventenne, proveniente da Terzigno, avevano deciso di sfidare la sorte visto che non sapevano come sfamare il loro figlioletto di 4 mesi. Infatti, la coppia vive in condizioni difficili, senza lavoro e senza l’appoggio dei famigliari e per questo motivo sono entrati in un supermercato della città con lo scopo di portare via tutto ciò che faceva al caso loro: talco, biberon, cibo, detergenti per un valore complessivo di 108 euro. Tuttavia, non avevano badato al responsabile dell’esercizio che non ha esitato a chiamare la polizia locale. Una volta fermati e condotti presso il commissariato, i due ragazzi si sono lasciati andare a un pianto disperato, raccontando al vicequestore Angelo Lamanna le difficile condizioni in cui sono costretti a vivere. Di conseguenza, visionata la straziante situazione, Lamanna e i suoi agenti hanno deciso di chiudere un occhio e aiutarli pagando quando era stato rubato. Resta comunque da risolvere la disputa con il titolare del supermercato che alla fine ha deciso di sporgere denuncia contro il giovani genitori.

(fonte, FanPage)