Gioco delle campanelle, c’è ancora chi ci casca…

Al fine di contrastare il fenomeno dell’esercizio abusivo dei giochi di abilità che spesso si trasformano in vere e proprie  truffe messe a segno in fanno di turisti ignari, soprattutto stranieri, le pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno intensificato i controlli nelle zone ad alta densità turistica. Questa mattina quegli agenti, dopo un breve appostamento, hanno denunciato in stato di libertà una vera e propria organizzazione composta da 4 persone,  le quali stavano  operando al Corso Umberto I. Ognuno di loro, con  un compito ben specifico, attirava i passanti al fine di incentivarli a scommettere, utilizzando un tavolo, 3 campanelle ed una pallina. I denunciati sono P.L,38enne, al comando del banco con le campanelle, G.D.F,41enne, adescatore di clienti, U.D.V.,63enne, il falso giocatore  e G.I.,61enne , il palo. Tutti e 4 componenti, con  precedenti penali, sono stati denunciati all’ Autorità Giudiziaria per il reato di esercizio di gioco d’azzardo.