Giffoni Valle Piana, odori nauseabondi, Sardone chiude

La comunicazione Gesco è precisa e dettagliata. Sardone chiude, fino a quando non verrà risolta la problematica riscontrata, cioè il guasto alla pompa di adduzione idrica del pozzo. Viste le segnalazioni giunte da più parti, ovvero la perdita del refluo sulle strade d’accesso all’area di Sardone, situata a Giffoni Valle Piana, da parte di alcuni automezzi, che provoca autori nauseabondi. Pertanto da oggi Sardone chiude, fino alla totale evacuazione del rifiuto attualmente stoccato. Proprio in giornata, il sindaco di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara, dopo le tante segnalazioni di cattivi odori da parte dei cittadini, ha inviato una lettera alla Provincia di Salerno, al Comune di Salerno, al Comune di Giffoni Valle Piana ed alle Società Gesco, Salerno Pulita ed Ecoambiente Salerno, per richiedere una verifica della condizione degli impianti di Sardone ed Ostaglio. Nella missiva evidenzia la necessità di programmare un incontro per trovare la soluzione ad una situazione che crea forti disagi ai cittadini, che lamentano un’aria irrespirabile.