Giancarlo Siani, buon compleanno, ancora una volta

Il giornalista de “Il Mattino”, assassinato nei pressi della sua casa a Posillipo il 23 settembre 1985, oggi avrebbe compiuto 60 anni. Giancarlo raccontava le vicende di cronaca di Torre Annunziata e fu ucciso dalla camorra, proprio per il suo coraggio e la sua voglia di conoscere la verità. A 34 anni dal suo omicidio nessuno ancora l’ha dimenticato, anzi venendo a una celebre frase di don Tonino Palmese, Giancarlo Siani “profuma ancora di vivo”. Nel giorno del suo compleanno il fratello Paolo, oggi deputato del Pd e primario nel reparto di pediatrica al “Santobono”, ha sottolineato cos’ha trasmesso ai posteri.