Gente in piazza, giustizia per Francesco chiesta ad alta voce

Grande partecipazione alla fiaccolata in ricordo di Francesco De Santi, 33 anni, ucciso a coltellate dal
25enne Vincenzo Galdoporpora. Dolore, commozione e rabbia i sentimenti che hanno animato la
manifestazione. “Una sola parola:ergastolo”, questa la scritta che campeggiava in testa al corteo composto da
centinaia di persone. Tantissimi i giovani. La fiaccolata è stata organizzata dagli amici di Francesco . La partenza dal bar Budda, dove si è consumata la tragedia a Torre di mare. Il corteo ha proseguito per la chiesa
dell’Assunta della Licinella dove è arrivata la salma di Francesco. Oggi l’ultimo saluto con
la celebrazione dei funerali. “Chiediamo una punizione esemplare – affermano alcuni partecipanti alla fiaccolata –
giustizia per Francesco. Il suo assassino per aver spezzato la sua vita in un modo così atroce merita di essere
condannato all’ergastolo”. La coltellata mortale per Francesco è stata quella che gli è stata sferrata all’emitorace
sinistro, gli ha rotto una costola e ha raggiunto il cuore.