Frode, riciclaggio e finanziamenti occulti al Latina Calcio in B: eseguite 13 misure cautelari

La Guardia di Finanza ha eseguito un’ordinanza di misure cautelari personali e patrimoniali nei confronti di 13 persone (7 in carcere, 5 ai domiciliari e 1 obblighi di firma), ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio aggravato dalla transnazionalità, al trasferimento fraudolento di valori, alla bancarotta fraudolenta, nonché di innumerevoli reati tributari e societari.

Attraverso la costituzione di società schermo, sia in territorio svizzero che in quello italiano, i destinatari della misura hanno movimentato ingenti capitali, utilizzati per acquisizioni immobiliari, per illecito arricchimento personale, oltre che per il finanziamento occulto della società sportiva U.S. Latina Calcio, già militante nel campionato nazionale di Serie B.

 

Guardia di Finanza: arresti per frode e bancarotta

Tredici misure cautelari per frode fiscale, riciclaggio e bancarotta fraudolenta. Nel mirino anche vari finanziamenti occulti in favore della US Latina Calcio in Serie B

Gepostet von MediaNews24 – MN24.it am Montag, 16. April 2018

Scoperto anche un articolato sistema di frode attuato mediante l’emissione e l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, per un valore complessivo di oltre 200 milioni di euro. Il sofisticato sistema di riciclaggio internazionale è stato attuato attraverso la strumentale costituzione in territorio elvetico di 4 società anonime, aventi tutte sede legale a Lugano, presso una fiduciaria svizzera, operante nel settore della consulenza e gestione di patrimoni.

Le indagini patrimoniali hanno consentito anche di scoprire un’intestazione fittizia di beni e di sequestrare ingentissimi patrimoni illecitamente accumulati, in evidente sproporzione con i redditi dichiarati dagli indagati. Si tratta di 20 fabbricati di civile abitazione, di cui 2 ville; 19 immobili commerciali, magazzini ed autorimesse; 3 appezzamenti di terreno; 8 veicoli; 7 società e 1 quota societaria, per un valore complessivo stimato in 25 milioni di euro circa.

In carcere: Pasquale Maietta, Paola Cavicchi, Fabrizio Colletti, Salvatore Di Raimo, Fabio Allegretti, Giovanni Fanciulli e Paolo Palombi.

Ai domiciliari: Roberto Noce, Augusto Massimo Bizzini, Max Pietro Maria Spiess, Pierluigi Sperduti, Paola Neroni.

Obbligo di firma: Ivano Allegretti.