FOTO | Incidente a Nocera Superiore: ai domiciliari un 47enne per omicidio stradale

In gravi condizioni all'ospedale Umberto I di Nocera Superiore il 18enne al volante della Fiat Punto centrata in pieno dal sorpasso azzardato dell'Opel Astra

Ci sono sviluppi di carattere giudiziario in relazione all’incidente mortale avvenuto la scorsa notte a Nocera Superiore. Un uomo di Cava de’ Tirreni (nato nel 1971) che era alla guida di una delle due auto coinvolte nel tremendo impatto, è stato per il momento ristretto agli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio stradale.
Con lui, a bordo dell’Opel Astra, c’erano il fratello e un altro uomo, tutti medicati presso l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, con ferite e contusioni di lieve entità.
Secondo le primissime ricostruzioni dei Carabinieri, il 47enne non era in condizioni psico-fisiche alterate, ma avrebbe azzardato un sorpasso, centrando in pieno la Fiat Punto sulla quale viaggiavano i sei giovani di Sant’Egidio del Monte Albino.

MORTO UN 17ENNE. LE CONDIZIONI DEGLI ALTRI FERITI. Il 17enne, deceduto nelle scorse ore, viaggiava sul sedile anteriore destro. Alla guida, invece, c’era un 18enne non patentato – ma provvisto del cosiddetto “foglio rosa” -, ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore dopo aver subito un intervento chirurgico, reso necessario da un’emorragia. Gli altri quattro occupanti della Fiat sono ricoverati tra il nosocomio nocerino e l’ospedale Santa Maria dell’Olmo di Cava de’ Tirreni. Uno di essi ha subito complicazioni polmonari, oltre a fratture alle gambe e a un braccio. Agli altri sono state invece riscontrate fratture agli arti.

LO SCENARIO AGLI OCCHI DEI SOCCORRITORI. Un tremendo impatto su via Nazionale a Nocera Superiore, nella zona di Camerelle. E’ avvenuto intorno alle 2 della scorsa notte. Due vetture, un’Opel Astra e una Fiat Punto si accartocciano letteralmente, lasciando a terra olio, carburante e detriti. A bordo delle due auto nove persone, tre sull’Opel e sei giovanissimi ragazzi sulla Punto.
Si capisce da subito la gravità dell’incidente frontale. I soccorsi impiegano poco tempo ad arrivare. I nove feriti vengono trasportati negli ospedali di Nocera Inferiore, Cava de’ Tirreni e Salerno. Ad avere la peggio, i giovanissimi occupanti della Fiat Punto. Uno di loro, un 17enne di Sant’Egidio del Monte Albino, è morto a causa delle gravissime ferite subite, dopo esser stato sottoposto a un intervento chirurgico.
Sul posto i Carabinieri, la Polizia, ambulanze e i Vigili del Fuoco, che hanno dovuto tagliare le lamiere per estrarre alcuni dei feriti. I rilievi delle forze dell’ordine sono andati avanti anche nella mattinata di oggi, per stabilire l’esatta causa dell’impatto. Sull’asfalto non ci sono stati rilevati segni di frenata.