FlixBus torna a scommettere su Salerno e potenzia le tratte in partenza dal territorio

Sono infatti attive nuove connessioni verso Puglia e Basilicata, con cui il leader europeo dei viaggi su gomma punta a rendere ancora più capillare il servizio offerto ai passeggeri salernitani.

Questa estensione, che si affianca all’incremento della frequenza sui collegamenti con Roma, è inoltre coerente con la volontà di FlixBus  di valorizzare il patrimonio paesaggistico, artistico e culturale locale veicolando nuovi flussi di visitatori verso il territorio, con la possibilità di ricadute positive a livello di turismo locale.

Cresce la rete dei collegamenti con la Basilicata e la Puglia: Picerno, a solo un’ora di autobus, si aggiunge infatti a Potenza, Lagonegro e Matera tra le mete direttamente raggiungibili da Salerno, mentre Taranto, raggiungibile fino a due volte al giorno in appena tre ore, si affianca a Bari (collegata fino a tre volte al giorno in quattro ore) tra le destinazioni connesse nel Tacco d’Italia.

Aumenta inoltre la frequenza sui collegamenti con Roma, ora collegata fino a 15 volte al giorno, a beneficio soprattutto di studenti e lavoratori fuorisede. Si consolida così un corridoio cruciale per gli spostamenti fra Campania e Lazio, valorizzato anche dalla disponibilità di corse dirette fra la città e gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, snodi chiave per i Salernitani diretti all’estero.

Sempre a vantaggio dei tanti fuorisede salernitani, restano attivi inoltre i collegamenti fra Salerno e altre importanti destinazioni, quali Firenze, Bologna, Milano e Torino, mentre le connessioni dirette operative verso Mentone e Lione in Francia testimoniano il crescente prestigio della città campana anche a livello internazionale.

Contestualmente al lancio di nuovi collegamenti con la provincia, FlixBus festeggia inoltre tre anni in Piana del Sele e Cilento con un bilancio estremamente positivo.

Solo nell’ultimo anno, infatti, la società ha assistito a un incremento nel numero delle prenotazioni sul territorio pari al 190%, con un aumento rilevante delle partenze soprattutto da Battipaglia, che con circa 60 città collegate riconferma il proprio status di snodo nevralgico all’interno del network nazionale di FlixBus. Ottimi risultati anche a Eboli, Paestum e Agropoli.