Fiume Sarno – Task force indetta dal Ministro dell’Ambiente, eseguiti campionamenti

Continuano senza sosta i controlli contro l’abbandono di rifiuti nonché gli illeciti sversamenti nelle aree del Bacino Idrografico del fiume Sarno. Una task force indetta dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, di concerto con i Carabinieri del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari. In pieno lockdown sono stati eseguiti campionamenti delle acque in differenti punti del fiume.

Il Ministero poi ha dato il via al censimento delle 247 principali attività produttive presenti nei territori attraversati dal fiume Sarno e suoi tributari,torrenti Solofrana e Cavaiola.

Gli accertamenti hanno permesso di:

  • setacciare 87 attività produttive,
  • verificare 26 scarichi di cui 6 sottoposti a chiusura e sequestro,
  • denunciare 48 persone denunciate e sanzionarle per 40 mila euro.

Sono stati trovati scarichi di reflui industriali, prevalentemente conciari per quanto attiene al torrente Solofrana e da industrie conserviere per quanto attiene al Sarno: le aziende approfittano delle avverse condizioni meteo per evacuare i propri reflui industriali. Accertata anche la presenza di scarichi provenienti dai piazzali esterni delle attività conciarie ed industriali in genere, interessati dallo stoccaggio di rifiuti speciali o dal deposito di materiali contaminati. Trovati anche scarichi di reflui della rete fognaria.
Non finisce qui, controlli e indagini sono tuttora in corso: è tolleranza zero verso chi inquina il nostro Fiume!

Ad annunciare l’operazione l’On. Virginia Villani dal suo profilo social:

QUI IL VIDEO