Finisce nei guai la tabaccaia dei biglietti perdenti…

Vendeva solo biglietti “gratta e vinci” perdenti. Perché quelli vincenti li faceva acquistare al marito. Una tabaccaia della zona orientale, L.P., è stata rinviata a giudizio per truffa dal gip Alfonso Scermino del tribunale di Salerno. I Monopoli di stato si sono costituiti parte civile, assistiti dall’avvocato Fabrizio Fico. La singolare truffa fu scoperta un anno e mezzo fa. Fu allora che si venne a conoscenza del sistema scoperto dalla coppia per identificare i codici dei tagliandi che contenevano i premi in denaro.