Finale di Coppa Italia – A proposito dei festeggiamenti dei tifosi napoletani

Riceviamo e pubblichiamo:
Caro direttore, a proposito dei festeggiamenti senza mascherina e senza distanziamento da parte dei tifosi napoletani per la conquista della Coppa Italia da parte della propria squadra mi chiedo: se avesse vinto la Juventus i suoi tifosi non avrebbero festeggiato, più o meno, nello stesso modo? Qualcuno può credere seriamente che essi avrebbero festeggiato con le mascherine e con il distanziamento? Allora credo che la colpa per quello che è successo non vada attribuita solo ai tifosi napoletani ma soprattutto alla Lega Calcio che ha fissato la finale della Coppa Italia a metà giugno e non, per esempio, a metà luglio sapendo che in quella data, molto probabilmente, gli assembramenti e il non uso delle mascherine sarebbero stati meno pericolosi. In ogni caso l’ultimo che può parlare è Matteo Salvini dopo l’indecente manifestazione della destra a Roma senza mascherine e senza distanziamento. In quel caso la responsabilità non può che essere attribuita esclusivamente agli organizzatori.
Cordiali saluti, Franco Pelella