Farai la stessa fine di don Peppe Diana, minaccia a un sindaco giovane

Ovvero, morto. Ammazzato. Le parole, sempre uguali, ripetute dalla stessa persona in tre telefonate. Stessa voce, sempre in dialetto napoletano. Dall’altro lato della cornetta, destinatario, c’è il sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione, 32 anni, in carica dallo scorso giugno. Il riferimento, palese, è a don Giuseppe Diana, il sacerdote che si era in prima persona esposto contro i Casalesi e divenuto un simbolo dell’antimafia, ucciso  il 19 marzo 1994 nella sua chiesa di Casal di Principe da un camorrista che gli sparò cinque colpi di pistola poco prima della messa del mattino.