Ercolano. Tenta la truffa dello specchietto in via Semmola: arrestato 39enne salernitano

Un 39enne salernitano – L.B., già noto alle forze dell’ordine – è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Portici‑Ercolano per il reato di tentata truffa.
I poliziotti, impegnati nelle ordinarie attività di controllo del territorio, questa mattina – poco dopo le 11 – sono stati fermati da alcuni passanti in via Semmola, ad Ercolano, ed informati del fatto che poco lontano era in atto un tentativo di truffa con la classica tecnica dello specchietto.
In due, a bordo di un’auto grigia, avevano avvicinato la vittima – un ultrasessantenne – accusandola di aver procurato la rottura dello specchietto e chiedendole soldi a titolo di risarcimento.
Alla vista dell’auto della Polizia, il conducente dell’auto grigia si è poi allontanato a piedi, mente il passeggero si è dileguato a bordo della vettura.
Preziose le indicazioni fornite dalla vittima agli agenti, che di lì a poco hanno notato un uomo che si allontanava in tutta fretta. Dopo averlo bloccato , lo hanno quindi condotto in commissariato, dove è stato poi riconosciuto dalla vittima e dal genero, che aveva assistito al tutto.
Dopo un iniziale silenzio, il truffatore ha ammesso le proprie responsabilità e – su disposizione dell’Autorità Giudiziaria – è stato tradotto presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa del processo per direttissima, fissato per lunedì.