Ercolano, dopo due anni riapre i battenti Villa Campolieto

Ieri sera l'inaugurazione con il concerto dell'Orchestra Camera Italiana diretta dal maestro Salvatore Accardo

Un restauro lungo quasi due anni l’ha restituita alla città in tutto il suo splendore. Villa Campolieto ha riaperto i battenti ieri sera, con il prestigioso concerto dell’Orchestra da Camera Italiana diretta dal maestro salvatore Accardo, che ha eseguito “Le Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi.

I lavori di restyling della storica residenza nobiliare di epoca borbonica del Miglio d’Oro – deliberati dalla Fonazione Ente Ville Vesuviane e finanziati dal Mibact con fondi Poin – hanno riguardato gli interni, le facciate e l’ampio e suggestivo spazio esterno, abitualmente sede di concerti, spettacoli ed eventi culturali. Ieri sera, l’inaugurazione anche del nuovo spazio teatrale del sito, che ha ospitato il prestigioso concerto, riservato a 300 invitati.

La Villa, che dal 1987 è sede del festival delle Ville Vesuviane, negli ultimi due anni è stata solo parzialmente praticabile. Dopo il grande evento di ieri sera, da quest’oggi riprenderanno regolarmente le visite al sito, che sarà dunque interamente accessibile.

Attraverso la propria pagina social, ha espresso tutta la propria soddisfazione il sindaco della Città degli Scavi, Ciro Buonajuto. “Ancora negli occhi la bellezza di Villa Campolieto, riaperta dopo il restauro che l’ha resa ancora più straordinaria. La grandezza del nostro passato deve essere il trampolino di lancio per il nostro futuro”.