Equipe Campania AIC: ancora nuovi arrivi a Mugnano

Al via la terza settimana di lavoro per l’Equipe Campania di Antonio Trovato. Caldo torrido e grande affluenza al “Vallefuoco” di Mugnano, dove tra i nuovi arrivati si vedono anche Edoardo Catinali, regista fresco di vittoria del campionato di D con la Sicula Leonzio, Pasquale Iadaresta, centravanti reduce dalla doppia esperienza in serie C con le maglie di Fondi e Lupa Roma, ed i centrocampisti Raffaele Poziello, Sasà Sibilli e Francesco Guidelli. Ecco nel dettaglio tutti i giocatori che si sono registrati questa mattina, con anno di nascita e ultima squadra:

DIFENSORI: Cuomo Vincenzo (’83, Real Albanova), Romano Andrea (’98, Ottaviano), Maione Giosuè (’98, Neapolis)

CENTROCAMPISTI: Catinali Edoardo (’82, Sicula Leonzio), Poziello Raffaele (’88, Vultur Rionero), Sibilli Salvatore (’76, Savoia), Guidelli Francesco (’94, Sarnese), Donzetti Giovanni (2002, Mariano Keller)

ATTACCANTI: Iadaresta Pasquale (’86, Lupa Roma), Coppola Maurizio (’93, Real Albanova), D’Andrea Vincenzo (’87, Cimitile).

Al termine della seduta abbiamo ascoltato Ciro Autiero, difensore classe ’88 che nell’ultima stagione ha vestito la maglia del San Vito Positano in Eccellenza: «Un’annata positiva – ha esordito Autiero -. Abbiamo centrato l’obiettivo salvezza senza troppi affanni, facendo tanti punti nel girone d’andata e gestendo il margine nella seconda parte di stagione. A livello personale sono molto soddisfatto: essendomi accasato il 30 agosto non partivo tra i titolari, ma in poco tempo sono riuscito a scalare le gerarchie e a giocare praticamente tutte le partite».

Autiero è al quarto anno di Equipe: «Conobbi questa realtà nel 2014 – dice – e da allora è diventata un appuntamento fisso. Mi sto allenando con continuità dal primo giorno e devo dire che mi sento particolarmente bene: Antonio Trovato ci mette a disposizione uno staff di prim’ordine, con il prof Esposito stiamo facendo un ottimo lavoro. Futuro? Sono tranquillo – conclude -, è ancora presto ed in questo momento l’unica cosa che conta è allenarsi bene per farsi trovare pronti al momento giusto».

Al lavoro dal primo giorno di ritiro. Alberto Migliaccio, esterno offensivo classe ’97 ex Salernitana ed Ischia, dopo l’ultima stagione tra Albanova e Sersale riparte dall’Equipe: «Lo scorso anno per me è stato il primo a pieno titolo in prima squadra – fa sapere -. L’inizio con l’Albanova è stato positivo, poi al Sersale qualche problemino fisico non mi ha permesso di esprimermi al meglio sul palcoscenico della serie D. Equipe? E’ la seconda edizione a cui partecipo – continua Migliaccio -, nella scorsa estate sono stato benissimo e quest’anno non aspettavo altro che Antonio Trovato partisse con il suo ritiro. Antonio mette a disposizione il meglio per noi calciatori: disponibilità, una struttura fantastica ed uno staff estremamente preparato e professionale. Per quanto riguarda il futuro – chiude Migliaccio – essendo un ’97 vorrei giocarmi l’ultima carta da under in serie D. Per ora penso solo ad allenarmi e a raggiungere il top della condizione, poi ovviamente prenderò in considerazione le proposte che arriveranno».