Entella-Benevento 0-4, per la capolista tutto diventa facile

Troppo Benevento per chiunque, anche per l’Entella: nella 25^ giornata di Serie B la capolista ha vinto nettamente a Chiavari rifilando un netto 4-0 ai padroni di casa, che per la truppa di Inzaghi ha trasformato in passeggiata anche la trasferta in Liguria, risolta in fretta a livello calcistico, con tre gol già nella prima frazione di gioco. Dopo 30 minuti il match era già virtualmente chiuso.

Ad aprire le marcature al 9’ l’ex sampdoriano Marco Sau, con una spettacolare girata al volo, dopo una sponda di Moncini su rimessa laterale di Letizia. I biancocelesti accusano il colpo e al 14’ il Benevento raddoppia, con Insigne II che di prima intenzione trafigge Contini su cross di Viola. Subito dopo lo stesso Viola ferma Dezi, lanciato in area alla ricerca del gol utile a riaprire la partita. Al 23’ l’arbitro Marini giudica irregolare un intervento in area di Pellizzer su Caldirola, conseguente a un angolo calciato dall’onnipresente Viola. Pellizzer si guadagna anche un cartellino per proteste, sul dischetto va proprio Viola che segna lo 0-3. Il Benevento non si ferma: al 31’ ancora Viola su punizione costringe Contini a una deviazione in corner, al 37’ cross di Letizia per Insigne II e colpo di testa alto sulla traversa. Il primo segno di vita della Virtus Entella arriva al 39’, con un colpo di testa di Pellizzer parato da Montipò. Boscaglia richiama Settembrini per Manuel De Luca e nel finale di tempo al 43’ i biancocelesti sfiorano il gol, con un tiro a giro di Schenetti dal limite che Montipò devia sul fondo con la punta delle dita.

L’inizio di ripresa è ancora giallorosso. Al 53’ Moncini su cross di Viola colpisce dalla brevissima distanza, ma Contini neutralizza con un prodigioso colpo di reni. Sul corner successivo, Sala sfiora l’autogol: nel tentativo di alleggerire sul fondo, colpisce la traversa. Al 59’ Mazzitelli tenta la fortuna con un gran tiro da lontano che sfiora il palo, ma è un lampo nel buio. Al 61’ risponde il Benevento con una punizione di Viola che sfiora l’incrocio dei pali. Col passare dei minuti i sanniti si dispongono a una soporifera amministrazione del risultato e il tono della partita lentamente si smorza. Ma è una illusione ottica, perché all’85’ quasi per inerzia il Benevento cala il poker, con una triangolazione tra Del Pinto e Coda che vede quest’ultimo superare Contini con un preciso destro..

 

 

 

Entella: Contini; De Col, Coppolaro, Pellizzer, Sala; Settembrini (42′ De Luca M.), Paolucci (57′ Chajia), Mazzitelli; Dezi (75′ Toscano), Schenetti; G. De Luca. All. Boscaglia.

Benevento: Montipò; Maggio, Barba, Caldirola, Letizia; Hetemaj (82′ Del Pinto), Schiattarella, Viola; Insigne, Sau (70′ Improta); Moncini (74′ Coda). All. Inzaghi.

Arbitro: Marini.

Reti: 9′ Sau, 14′ Insigne, 25′ Viola (rig.), 85′ Coda

Note: ammonito Mazzitelli