Elezioni Provinciali – Angri resta fuori dal consiglio

Amarezza per la città sui dati venuti fuori dalle elezioni del Consiglio Provinciale tenutosi ieri per tutta la giornata a Salerno.

A contendersi uno scranno a Palazzo Sant’Agostino c’erano Carla Manzo e Giuseppe Del Sorbo in rappresentanza della “Lega Salvini”, Giuseppe Ariaudo per “Forza Italia” e Luigi D’Antuono per la lista “La Provincia di Tutti”.

Nessuno di questi nomi entrerà nel nuovo Consiglio Provinciale del Presidente Michele Strianese eletto qualche mese fa che potrà rappresentare Angri.

Ricordiamo che nella passata elezione Provinciale la città di Angri era stata rappresentata dal sindaco Cosimo Ferraioli dai consiglieri comunali Pasquale Mauri ed Alberto Milo, quest’ultimo per pochi mesi.

Angri, dunque, passa da tre rappresentanti in consiglio provinciale all’assenza totale tra i banchi della Provincia!

Una grande affluenza alle urne quasi l’86,00%, per un totale di 1703 i consiglieri e i sindaci dei Comuni del territorio che hanno votato.

I 16 consiglieri votati, insieme al Presidente Michele Strianese, guideranno nei prossimi due anni la Provincia di Salerno.

Ecco i nomi degli eletti: 6 seggi al PD: Roberto Robustelli, Antonio Rescigno, Vincenzo Servalli, Carmelo Stanziola, Paky Memoli, Luca Cerretani. 2 seggi alla lista Campania Libera Antonio De Nicola e Antonio Sagarese e per i centristi Felice Santoro e Fausto Vecchio, un solo seggio per il Psi Giovanni Guzzo.

Mentre per l’ opposizione due eletti con la lista Forza Italia, Roberto Celano e Giuseppe Ruberto, un solo seggio per Fratelli d’Italia con Clelia Ferrara e Ernesto Sica per la Lega di Matteo Salvini.