Eccellenza, girone A, scatto decisivo dell’Afragolese

Giornata forse decisiva per la vetta, con il team di Masecchia che allunga a +5 e sogna la serie D. L’Afragolese piega con qualche affanno il Gragnano, buona la prova del team di Belmonte che resiste fino all’89’ poi arriva Nocerino e diventa ancora match winner prima del gol di Befi nel recupero, con la capolista che fa il suo dovere portando a casa altri tre punti.

Si ferma la Puteolana. Il Pomigliano regala l’undicesima meraviglia ai suoi tifosi sbancando il Conte, decide un gol di Grieco e per Carannante la rimonta playoff si può completare mercoledì con il recupero con la Sibilla. Per i diavoli rossi è uno choc, per il Pomigliano si sogna ad occhi aperti.Oltre mille tifosi della Puteolana sono stati fatti uscire in ritardo dallo stadio ‘Domenico Conte. La misura e’ stata adottata dagli uomini del commissariato di Polizia di Stato di Pozzuoli per evitare contatti con un gruppo di facinorosi, sostenitori a seguito del Pomigliano. Un centinaio di tifosi della squadra del Pomigliano gia’ prima dell’inizio della gara ha creato momenti di tensione e di panico nel piazzale di ingresso allo stadio lanciando pietre e petardi contro i tifosi di casa. Un petardo, da quanto riferito da tifosi della Puteolana, avrebbe sfiorato un gruppo di adolescenti che si tratteneva nei paraggi. Il pronto intervento della polizia ha evitato che la situazione degenerasse. Le due tifoserie nel corso della gara sono statte tenute a distanza di sicurezza e si sono beccate solo con cori beceri ed offensivi da ambo le parti. A fine partita la polizia ha bloccato all’interno dello stadio i tifosi della Puteolana per evitare ogni possibile contatto e sta tenendo sotto controllo la ripartenza dei tifosi ospiti. Lungo il percorso, pero’, alcuni facinorosi con mazze e pietre hanno danneggiato auto in sosta ed arredi urbani.

La Frattese esulta con Rizzo, vittoria pesantissima per Grimaldi sul campo della Sibilla, per i nerostellati terzo posto sempre più consolidato e una speranza anche per il secondo mentre la Sibilla si arrende alla maggiore classe degli ospiti. La Mariglianese spezza le residue speranze playoff dell’Afro, vittoria per Guarracino e la classifica sorride mentre per i napoletani il ko vuol dire addio ad ogni pensiero di alta classifica. L’Albanova vince con il Volla nel deserto di Trentola Ducenta, per i casertani è un successo di orgoglio, mentre pari per il Poggiomarino in casa del Mondragone, Teta muove la classifica e spera nella salvezza diretta, per Carannante un punticino per il morale. Botta e risposta tra Napoli Nord e San Giorgio, per i flegrei punto d’orgoglio mentre i vesuviani sciupano la chance di prendere un margine consistente dalle avversarie per la salvezza.