Eccellenza B. Ultimi 90′ per i verdetti (forse) definitivi

Si preannuncia entusiasmante l’ultimo turno del girone B di Eccellenza: a novanta minuti dal termine della stagione regolare, permane incertezza in vetta ed in zona play-out. Da definire, inoltre, la situazione in chiave play-off.

In ottica primato, il calendario sembra sorridere all’Agropoli: i delfini – dopo aver agganciato il Sorrento – attendono un Valdiano privo di obiettivi. I costieri, invece, faranno visita ad una Virtus Avellino chiamata a difendere l’accesso ai play-off: in caso di sconfitta, infatti, gli irpini – pur restando quinti in graduatoria – non accederebbero agli spareggi promozione. L’eccessivo distacco dalla seconda posizione, infatti, condannerebbe la squadra di mister Criscitiello.

Certo della qualificazione ai play-off è, invece, il Nola, atteso dal match interno con la Picciola: il vantaggio negli scontri diretti con la Virtus e la gara tra i biancoverdi ed il Sorrento consegnano, infatti, ai bianconeri l’aritmetico accesso agli spareggi promozione. Con i tre punti, la squadra di mister Liquidato può comunque blindare – senza attendere il risultato dello scontro in programma a San Michele di Serino – la quarta posizione. Sul fronte opposto, la Picciola va a caccia di punti utili per un buon posizionamento in chiave play-out.

Chiusura di campionato agevole per la Costa d’Amalfi: i biancoblu potranno giocarsi le residue speranze di salvezza diretta nella trasferta contro il fanalino di coda Sant’Agnello.

Differenti motivazioni tra Castel San Giorgio e Battipagliese: i rossoblu – ormai senza obiettivi – attendono i bianconeri, alla ricerca di tre punti che potrebbero rivelarsi fondamentali in chiave play-out. Il destino delle zebrette sarà, però, legato anche ai risultati che giungeranno dagli altri campi.

Promette emozioni, invece, lo scontro tra San Vito Positano e Solofra: ai conciari basterebbe un punto per ottenere la salvezza diretta. Con un pareggio, invece, i giallorossi avrebbero la certezza di un buon posizionamento in ottica play-out. Per chiudere anticipatamente ogni discorso, dunque, il San Vito ha un solo risultato a disposizione.

Ininfluenti – ai fini della classifica – il derby irpino tra Cervinara ed Eclanese e la gara tra Faiano e Palmese, coi picentini certi comunque dei play-out e i vesuviani ormai fuori dai giochi play-off.

Eros Giuliano