Eccellenza B. Infrasettimanale indigesto per le prime della classe

Quattro pareggi e diverse sorprese nel girone B di Eccellenza: spiccano le trasferte indigeste per le battistrada.

Successo importante per la Palmese: la squadra di mister Papa supera la capolista Sorrento e conquista tre punti che potrebbero rivelarsi fondamentali in chiave play-off. Gara sbloccata da Altea alla mezz’ora del secondo tempo. Al 43’, Carnicelli realizza la rete del definitivo 2-0. Dopo nove risultati utili consecutivi, dunque, crolla la squadra di mister Guarracino. In chiave classifica, la sconfitta con la Palmese non sembra comunque destare preoccupazioni.

L’Agropoli, infatti, non va oltre l’ 1-1 con il Solofra. Nella prima frazione, si registra un’ottima occasione per i delfini: al 37’, solo il montante nega la rete a Capozzoli. La sfida si infiamma nella ripresa: al 10’, un tiro dal dischetto di Lopetrone porta avanti i cilentani. Alla mezz’ora, però, Balzano – sugli sviluppi di un calcio di punizione – trova la rete del pareggio. I conciari si confermano temibili tra le mura amiche e vedono sempre più vicina la permanenza in categoria. Ancora una volta, invece, la squadra di mister Olivieri non riesce a sfruttare le “frenate” della capolista.

Pirotecnico pareggio tra Costa d’Amalfi e Virtus Avellino: due volte avanti i biancoblu ed altrettante volte raggiunti. Al 34’ Cestaro sfrutta un corner e porta avanti la squadra di mister Contaldo. Tre minuti dopo – ancora sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina – arriva il pareggio di Lippiello. Botta e risposta anche in una vibrante ripresa, “condita” dalle espulsioni di Cantilena per i biancoblu e di Gagliardo per gli irpini: la rete di War – giunta al 44’ – sembra il preludio alla vittoria dei padroni di casa. Passano appena due minuti, però, e D’Andrea trova il gol del definitivo 2-2. Il secondo pareggio consecutivo rallenta la corsa play-off della squadra di mister Criscitiello.

Termina in parità anche lo scontro di alta classifica tra Nola e Castel San Giorgio. Succede tutto nel secondo tempo: al vantaggio dei bianconeri – realizzato da Paradisone al 7’ – risponde Maio a metà ripresa. Dopo tre successi, dunque, rallenta la squadra di mister Cerminara: il buon punto ottenuto sul difficile campo del Nola lascia comunque aperto ogni discorso in chiave play-off.

In coda, si dividono la posta in palio Picciola e Faiano: il derby di Pontecagnano ha regalato emozioni, ma il risultato finale lascia scontente entrambe le squadre, ancora impelagate nella lotta salvezza. Partono forte i biancoverdi, avanti dopo appena otto minuti grazie al gol di Schettino. Nove minuti dopo, solo il palo nega il raddoppio a Grieco. Al 27’, una punizione vincente di Sabatino riequilibra la sfida. Non mancano le emozioni anche nella ripresa. Alla mezz’ora, la squadra di mister Turco spreca un calcio di rigore con Pellegrino. Passano appena tre minuti, però, e ci pensa Di Somma a riportare avanti i biancoverdi. Allo scadere, Mario Merola – con un preciso colpo di testa – trova il pareggio e fa calare il sipario sul derby. Il Faiano chiuderà la sfida anche in inferiorità numerica: nel recupero, infatti, si registra l’espulsione di Grieco per doppia ammonizione.

Conquista punti pesanti, invece, il San Vito Positano: i giallorossi battono a domicilio l’Eclanese (1-2) ed intravedono la salvezza diretta. Primo tempo appannaggio dei padroni di casa, avanti al 23’ grazie ad un acuto di Caruso. Nella ripresa, gli ospiti ribaltano il risultato.

Non sbaglia la Battipagliese: i bianconeri calano il poker e superano il Sant’Agnello, abbandonando così il penultimo posto in graduatoria. Per i costieri, la sconfitta di Battipaglia sancisce l’aritmetica retrocessione nel campionato di Promozione. Al 21’del primo tempo, Consiglio sfrutta nel migliore dei modi una punizione e porta avanti le zebrette. Nella ripresa, i bianconeri dilagano: al quarto d’ora, Campione trova il raddoppio. L’unico brivido arriva tre minuti dopo la rete del doppio vantaggio: il tentativo di Panariello, infatti, si infrange sul montante. Smaltita la paura, la squadra di mister Viscido chiude la gara al 36’, grazie al gol di Blasio. Nel finale, De Giorgi realizza la rete del definitivo 4-0.

Rinviata per impraticabilità di campo, infine, la sfida play-off tra Cervinara e Valdiano. Con ogni probabilità, il match sarà recuperato il 4 aprile.

Eros Giuliano