Eccellenza B. Agropoli, primo squillo del 2018. Colpaccio del Faiano in coda

Non sono mancate le emozioni nella domenica che chiude il ventiduesimo turno del girone B di Eccellenza.

Vittoria col minimo sforzo per la capolista Sorrento: per superare la Battipagliese basta un rigore realizzato all’8’ dal solito Alfonso Gargiulo. Le zebrette non hanno demeritato al cospetto della capolista: la sconfitta subita, però, rappresenta una punizione pesantissima soprattutto in ottica classifica.

Primo successo del 2018 per l’Agropoli: i delfini superano il Castel San Giorgio e si confermano al secondo posto in graduatoria. Nella prima frazione sale in cattedra Capozzoli: la sua doppietta – reti al 33’ e al 40’ – sembra mettere un’ipoteca sulla gara. Nella ripresa, la rete dei rossoblu – realizzata da Ferrentino al 16’ – è solo un’illusione: dopo appena un minuto, infatti, Vincenzo Maione ristabilisce le distanze.

Inatteso crollo del Nola: la squadra di mister Liquidato viene superata dal Faiano. La gara sembra mettersi in discesa per i bianconeri: al 42’, infatti, i padroni di casa restano in inferiorità numerica per effetto dell’espulsione comminata a Schettino. Nonostante l’uomo in meno, i biancoverdi passano nel finale di tempo grazie ad una punizione di Grieco. Al quarto d’ora della ripresa, Sparano sigilla il successo. A fotografare la “giornata no” dei bianconeri è il rigore sprecato da Scielzo in pieno recupero. Per la squadra di mister Turco, invece, arriva il secondo successo di fila: i tre punti consentono ai picentini di abbandonare il penultimo posto in classifica.

Termina in parità, invece, la sfida tra Valdiano e Costa d’Amalfi. Botta e risposta nella ripresa: al 3’, Vigorito finalizza di testa un corner e porta avanti gli ospiti. Nonostante l’inferiorità numerica – nel secondo tempo saranno espulsi Abate e Gallo – i rossoblu riescono ad agguantare il pareggio al 35’ grazie ad un penalty di Siciliano.

Negli anticipi della mattina, pirotecnico successo della Palmese: i rossoneri superano per 4-1 l’Eclanese e si confermano nelle zone tranquille della classifica. La gara si sblocca sul finire del primo tempo grazie al gol di Carnicelli. L’attaccante rossonero sarà protagonista anche nella ripresa: prima – al minuto 8’ – sarà la traversa a negargli il raddoppio. A metà secondo tempo, però, sarà proprio Carnicelli a finalizzare di testa un corner, chiudendo così virtualmente la gara. I padroni di casa calano il poker grazie al rigore di Fragiello (35’) e al gol di  Salvato (40’). La rete della bandiera degli ospiti – realizzata allo scadere da Shvets – serve solo per le statistiche.

Non sbaglia, infine, il San Vito Positano: con un gol per tempo, i giallorossi superano il fanalino di coda Sant’Agnello e conquistano tre punti fondamentali in ottica salvezza diretta. Le reti di Porzio e di Squitieri fanno sprofondare sempre di più i biancazzurri.

Eros Giuliano