Eboli, tre giorni di festività in onore della Madonna del Carmine.

Eboli si conferma nei grandi circuiti italiani degli eventi di qualità. Con la “Scacchiera Vivente” che, per la sua III edizione è stata ospitata nella suggestiva cornice dell’Arena Sant’Antonio, è iniziata la tre giorni di festività in onore della Madonna del Carmine.

Organizzato dalla Parrocchia Santa Maria del Carmine e dall’Oratorio San Francesco, fortemente voluta da Padre Salvatore Mancino da una idea del Professore Cosimo Di Tolla, con il sostegno del Comune di Eboli, l’evento ha calamitato l’attenzione di migliaia di cittadini che hanno assistito allo spettacolo “I Lucani, Poseidonia e la Magna Grecia”, dal 330 a. C. fino ai nostri giorni, unico ed originale, un vero e proprio viaggio nel tempo.

Prezioso il sostegno degli sponsor e di tantissimi volontari che hanno curato i costumi, le scenografie, i testi recitati dagli attori guidati dalla Compagnia di Teatro del Bianconiglio, e la collaborazione del “Piccolo Coro” diretto da Filomena Vocca, del Gruppo Sbandieratori Portadogana e del gruppo musciale Aedo.

L’area food è stata curata dall’associazione Le Tavole del Borgo con l’enogastronomia tipica, il tutto rigorosamente plastic free. Questa sera la “Tammuriata alla Madonna” con il gruppo de “I Briganti dell’Ermice” e alle 21.30 a San Francesco, il musical Mary Poppins. Domani dopo la solenne Processione, sempre nel chiostro di San Francesco, la I edizione de “La Corrida- Il più grande spettacolo…Siamo Noi!”.